Carie dentale: cos’è e come curarla

carie dentale

Carie dentale: cos’è e come curarla

La carie è un’infezione dentale a decorso lento, che viene innescata dall’attacco di alcuni microorganismi che popolano il cavo orale.

Il processo infettivo della carie è principalmente causato da due fattori:

– esogeni (deposito di placca, alimentazione non corretta, tabagismo)

– endogeni (riduzione della saliva, struttura dei denti).

Ne esistono diverse varianti: acute, croniche, recidivanti, centrali, senili, arrestate, da radiazioni ionizzanti, da vapori acidi e da lavoratori dello zucchero.

Il trattamento d’elezione per la cura della carie è senza dubbio l’otturazione, anche se, in caso di carie “complicate” talvolta associate a granulomi o pulpiti, è necessario ricorrere alla devitalizzazione od apicectomia.

L’estrazione del dente è invece riservata ai casi di estrema gravità.

PREVENZIONE

È fondamentale, per una buona igiene orale, avere alcune accortezze, tra le quali:

– igiene del cavo orale (minuziosa e pluriquotidiana)

– periodici controlli dal dentista

– detartrasi professionale (almeno ogni 6/12 mesi)

– sigillazione dei denti molari (non appena i denti da latte cadono, lasciando spazio a quelli permanenti).

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *